Pagine

mercoledì 1 ottobre 2008

Come deve essere il layout di un sito

La grafica, come abbiamo già accennato la volta scorsa, è un elemento di vitale importanza per la visibilità e la scalata verso il successo del vostro sito web. C'è inoltre da aggiungere che il navigatore, o lettore che dir si voglia, non gradirà un layout appesantito e vi giudicherà all'istante da quanto il vostro spazio web sarà accessibile e navigabile.

Per questo, nel creare il vostro sito, è opportuno utilizzare un layout fluido e table-less (senza tabelle) che non rallenti il caricamento della pagina, evitando in tal mondo l'abbandono prematura della stessa.

Una pagina può essere ricchissima di contenuti visivi ammiccanti, ma ahimè, se non facilmente visualizzabile, essa verrà inesorabilmente classificata come non 'meritevole' di una seconda visita. Perciò, al fine di rendere accessibile il vostro sito, muovetevi in questa efficace direzione: create un layout accessibile! Non importa se con l'utilizzo di programmi ad hoc o di web template già pronti, o ancora, sviluppato da voi con il solo editor di testo.

Ma cosa significa accessibile? In linea di massima possiamo affermare che una pagina è accessibile quando si avvale di queste tre principali linee di sviluppo:
  • è scritta in XHTML o HTML con sintassi validata W3C
  • utilizza fogli di stile o CSS ben progettati, che vanno a sostituire, dove possibile, le tabelle per la visibilità cross-browser, ovvero compatibile con la maggior parte dei browser
  • contiene meccanismi chiari di navigazione: pulsanti facili da amministrare, link non troppo dispersivi, utilizzo del grassetto per evidenziare parole o brevi frasi chiave, e così via.

Se il layout e i contenuti del vostro sito seguiranno quanto scritto poc'anzi, potete star certi che avrete fatto il vostro primo importante passo verso la visibilità in rete!

0 commenti:

Posta un commento